Bollino blu caldaie Roma

" La Kalorplus è accreditata per i controlli annuali volti al rilascio del bollino blu caldaie Roma e aderisce all'operazione caldaie sicure: scopri come contattarci! "

Data: 3/9/18 | Vista: 12421

Bollino blu caldaie Roma

Bollino blu caldaie Roma, tutto quello che c'è da sapere per essere in regola

Come nel resto d'Italia, anche a Roma il bollino blu per le caldaie è obbligatorio. Si tratta, infatti, di una certificazione determinata a livello sia europeo, che nazionale, che nel corso degli anni si è imposta sempre di più quale sinonimo di sicurezza e eco sostenibilità degli impianti termici. Dunque, sia che tu ti appresti ad installare la tua nuova caldaia o che tu ne abbia già una, il rinnovo del bollino blu a Roma è e resta indispensabile per non incorrere (anche) in sanzioni.

Nel nostro approfondimento ti daremo tutte le informazioni necessarie per conoscere il regolamento del bollino blu per caldaie a Roma, la normativa che ti aiuterà a non commettere errori e ad evitare sanzioni pecuniarie. Se però vuoi parlare subito con uno dei nostri tecnici e richiedere un appuntamento per la revisione dei tuoi impianti, contattaci subito: Kalorplus è azienda accreditata dal Comune di Roma per il rilascio del bollino blu!

Che cos'è il bollino blu e a chi rivolgersi per il rinnovo

Per prima cosa, è importante sapere cos'è il bollino blu. Come accennato in precedenza, si tratta di una certificazione che attesta la bontà dei tuoi impianti, che si ottiene dopo un'accurata analisi sui fumi di scarico e il corretto funzionamento della caldaia in generale. Se il tuo impianto supera i controlli, il tecnico rilascerà il bollino blu, altrimenti ti consiglierà quali sono gli interventi da operare per assicurati massima efficienza e sicurezza dai tuoi impianti. 

Fondamentale è affidarsi ad un'azienda abilitata: infatti, il Comune della Capitale autorizza solo alcuni tecnici specializzati, approvati dall'amministrazione competente, ad effettuare il rinnovo del bollino blu per le caldaie a Roma. Se l'azienda non è autorizzata, non può rilasciare la valida certificazione: dunque, fate attenzione nella scelta! 

Quando va fatto il bollino blu

È importante sapere che anche le tempistiche circa il controllo della caldaia per il rilascio o rinnovo del bollino blu sono stabilite dalla legge. Nello specifico, la legge di riferimento è il d.l. num.192 del 19 agosto del 2005, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale num. 222 del 23 settembre del 2005: secondo tale normativa, il bollino blu poteva essere richiesto dall'utente con una specifica cadenza e secondo il tipo di impianto in possesso. Ad oggi, però, tale legge è stata integrata ed aggiornata nel 2013 per mettersi in pari con le nuove normative europee circa la periodicità della scadenza del bollino blu per le caldaie e i controlli di efficienza energetica degli impianti, in generale. 

Più precisamente, il vecchio d.l. è stato aggiornato con la pubblicazione del Comunicato del Consiglio dei Ministri num. 69 del 15 febbraio del 2013, poi promulgato con il d.p.r num. 74 del 16 aprile del 2013. In base a ciò, alle domande “il controllo caldaia ogni quanti anni va fatto?” così come “quando va fatto il bollino blu?” la risposta è univoca: il bollino blu per la caldaia va rinnovato ogni 2 anni. Dunque, puoi rinnovare il bollino blu del tuo impianto in concomitanza con la revisione annuale, anch'essa obbligatoria per legge. 

Anche per ciò che concerne l'installazione di nuovi impianti è previsto che venga rilasciato il primo bollino blu da parte dell'azienda autorizzata dal Comune. Successivamente, il bollino energetico andrà rinnovato con la solita cadenza biennale, così come prevede la normativa. 

Responsabile d'impianto, chi è?

Il responsabile d'impianto è colui che per legge è tenuto a farsi carico della manutenzione della caldaia e a custodirne la documentazione relativa. Tale soggetto cambia a seconda dei casi:

  • nelle dimore private di proprietà, il responsabile d'impianto è il possessore legale dell'immobile
  • nelle dimore private in affitto o concesse a titolo gratuito, il responsabile d'impianto è colui che risiede stabilmente nell'immobile anche senza titolo
  • nei condomini con impianto autonomo, il responsabile è colui che vi risiede, sia esso il proprietario dell'immobile o un affittuario (anche a titolo gratuito) 
  • nei condomini con impianto centralizzato, il responsabile d'impianto è nominato dall'assemblea condominiale e, quasi sempre, corrisponde con la figura dell'amministratore 

Colui che risulta essere il responsabile dell'impianto, deve necessariamente:

  • far eseguire da un tecnico specializzato autorizzato l'installazione, così che possa rilasciare il bollino blu per la caldaia alla prima accensione
  • conservare il libretto d'impianto e il suo certificato di conformità
  • far eseguire la revisione annuale dell'impianto e il rinnovo bollino blu ogni due anni da una ditta autorizzata, così come prevede l'art. 3 del dm 37/2008. Tale ditta è tenuta al rilascio della copia del rapporto di controllo tecnico, ovvero il modello G o F, che il responsabile dovrà firmare per presa visione.

In tale contesto rientra anche l'invio del modulo G o F alle sedi competenti. Per ciò che concerne l'invio della dichiarazione del rapporto tecnico per il rilascio o il rinnovo del bollino blu per le caldaie a Roma, la modulistica, va inviata alle sedi competenti dell'Organismo Ispezioni Impianti Termici, secondo le modalità consentite.

Quanto costa fare il bollino blu caldaie Roma

Qual è il prezzo del bollino blu per le caldaie a Roma? I prezzi possono variare da zona a zona, anche se esistono delle agevolazioni particolari concesse dai singoli Comuni, come quelle garantite dall'iniziativa Nonni a casa sicuri di Roma, che va a vantaggio delle fasce sociali con reddito ridotto. 

In ogni caso, non è possibile definire un univoco costo per il bollino blu per le caldaie a Roma, in quanto dipende sia dalla ditta alla quale ci si è rivolti, sia da eventuali lavori da operare per mettersi in regola. Kalorplus offre ai suoi nuovi clienti una interessante offerta per il controllo completo degli impianti e il rilascio delle certificazioni obbligatorie: scoprila nella nostra pagina dedicata

Multe e controlli bollino blu caldaie a Roma

Nella città di Roma, così come in altre parti d'Italia, gli utenti possono essere soggetti a visite a campione da parte di tecnici autorizzati inviati direttamente dal Comune: il loro obiettivo è quello di controllare che gli impianti siano in regola con le normative vigenti. La società che si occupa di tali ispezioni è l'Organismo Ispezioni Impianti Termici. 

Durante l'ispezione di controllo, il cittadino deve dimostrare di aver eseguito la manutenzione ordinaria annuale degli impianti, così come il rinnovo del bollino blu con cadenza biennale. Deve inoltre essere in possesso della seguente documentazione, regolarmente aggiornata:

  • Libretto di impianto/climatizzazione (D.M. 10/02/2014)
  • Dichiarazione di conformità dell'impianto alla regola d'arte (D.M. 37/08 - ex legge 46/90)
  • Rapporti di controlli di efficienza energetica (manutenzioni eseguite)
  • Bollini
Nel caso in cui l'utente non voglia o non possa dimostrare la documentazione e che quindi l'impianto è in regola, l'ispettore potrà procedere con una sanzione amministrativa compresa fra i 500 e i 3.000 euro.

Ispezioni e controlli per le attività commerciali e professionali

Anche coloro che hanno un'attività commerciale e professionale con cicli produttivi e che dispongono di apparecchi a gas per la produzione di acqua calda sanitaria, sono soggetti ad ispezione da parte dell'Organismo preposto, in quanto tali apparecchi vengono definiti alla stregua di impianti termici. Allo stesso modo, i sistemi di climatizzazione devono essere curati ed in regola con le normative vigenti - specie per ciò che concerne la sanificazione -, in quanto soggetti ad ispezione. 

Cerchi maggiori informazioni sull'argomento oppure vuoi fissare un appuntamento per il rinnovo del bollino blu a Roma? Contattaci: noi di Kalorplus siamo azienda autorizzata dal Comune di Roma Capitale e ti rispondiamo sempre nell'arco di 24/48 ore. E se sei un nuovo cliente, puoi usufruire dell'offerta a te dedicata!

Richiedi Informazioni!

"Bollino blu caldaie Roma "

Voto: 5 su 5
di 13 votanti.

Voti Articolo


Torna Su