Lavori in casa, comunicazione Enea obbligatoria da settembre 2018

" A partire da settembre 2018 verrà messo online il portale governativo dove poter comunicare all'Enea i lavori in casa realizzati nell'arco dell'ultimo anno. "

Data: 17/8/18 | Vista: 339

Lavori in casa, comunicazione Enea obbligatoria da settembre 2018

Lavori in casa di ristrutturazione, arriva il sito web dell'Enea

Così come stabilito dalla Legge di Bilancio del 2018 (205/2017, articolo 1, comma 3), per usufruire delle detrazioni fiscali circa i lavori di ristrutturazione finalizzati al miglioramento della classe energetica degli immobili occorre inviare prontamente la comunicazione all'Enea. Peccato che finora non sia stato possibile ciò, in quanto nessun ente o portale web era abilitato a ciò, ma da settembre la situazione dovrebbe cambiare. 

Prima di approfondire l'argomento di oggi, ti ricordiamo che noi di Kalorplus siamo centro assistenza certificata Vaillant a Roma: contattaci per fissare un appuntamento, siamo attivi 7 giorni su 7! 

Come mettersi in regola con la comunicazione Enea

Sebbene la Legge di Bilancio sia stata chiara in merito alle tempistiche, in realtà, non essendoci un ente addetto, non è stato possibile per nessun contribuente riuscire ad effettuare la comunicazione all'Enea obbligatoria. Al momento, però, pare che le cose stiamo procedendo più speditamente e fra luglio ed agosto sono in essere gli ultimi collaudi prima di lanciare il sito web a settembre: proprio sul portale sarà indicato anche tutto l'iter da svolgere e la documentazione necessaria. 

Oltre ai lavori di ristrutturazione per la riqualificazione energetica di un edificio, anche i normali lavori di recupero edilizio dovranno essere comunicati all'Enea ed inseriti sul sito. Stesso discorso per quanto concerne l'installazione di caldaie a condensazione e climatizzatori. 

Tempistiche e scadenze della comunicazione all'Enea

Al momento non si sanno con certezza tutte le scadenze di ogni singolo caso. Dall'Enea fanno però sapere che per i lavori in casa già svolti nel 2018 è previsto un lasso di tempo di 90 giorni dalla messa online del portale per mettersi in regola. Nell'arco di tre mesi, dunque orientativamente fino alla fine di dicembre 2018, chi ha già ultimato i lavori di ristrutturazione e riqualificazione di un edificio deve mettersi in regola con le pratiche secondo l'iter che verrà esplicato sul sito web stesso, pena la decadenza dei diritti relativi alle detrazioni fiscali previste. 

Fare delle migliorie in termini di impatto energetico sulla propria abitazione o azienda è importante e grazie alle detrazioni fiscali si può godere di un appoggio da parte dello Stato. Certo, la burocrazia come sempre può essere un ostacolo, ma una volta messo online il portale è molto probabile che il processo sia un po' più snello del previsto. 

Cerchi assistenza per la tua caldaia o per il tuo climatizzatore? Contattaci, ti risponderemo in pochissimo tempo! 


Richiedi Informazioni!

"Lavori in casa, comunicazione Enea obbligatoria da settembre 2018 "

Voto: 5 su 5
di 1 votanti.

Voti Articolo


Torna Su