Riscaldamento domestico, la scelta di un nuovo impianto

" Hai la necessità di sostituire il tuo impianto di riscaldamento domestico? Non lasciarti scappare i nostri consigli: ti aiuteranno a scegliere il meglio! "

Data: 26/9/17 | Vista: 607

Riscaldamento domestico, la scelta di un nuovo impianto

Riscaldamento domestico: l’ora di un nuovo impianto

Tutti i sistemi di riscaldamento domestico, anche quelli che vengono curati con la manutenzione periodica regolare, alla fine tendono a usurarsi e devono essere sostituiti. Solitamente le persone che possiedono un impianto di riscaldamento ad aria  ritengono più semplice sostituirlo con un altro dello stesso tipo. Ma è davvero la scelta migliore? Oggi sono a disposizione molte altre opzioni tra le quali scegliere e conoscere le alternative può aiutare a scegliere al meglio l’impianto di riscaldamento in base alle proprie effettive necessità.

Sei alle prese con la sostituzione di un impianto di riscaldamento e hai bisogno di scoprire le opzioni disponibili? Contattaci subito: ti risponderemo in pochissimo tempo!

L’impianto di riscaldamento con termosifoni

In questo tipo di impianto di riscaldamento l’acqua calda passa attraverso una serie di tubature collegate a una caldaia per arrivare ai radiatori in ghisa o in ferro disposti nelle varie stanze dell’abitazione. Riscaldandosi la ghisa irradia calore. Il vantaggio sta nel fatto che i radiatori si scaldano velocemente e sono molto confortevoli. Non sempre, però, il calore viene distribuito uniformemente nell’ambiente. La caldaia può essere alimentata con diversi combustibili anche se il metano è il più comune e pratico. Un altro piccolo svantaggio sta nell’impossibilità di renderlo anche un impianto per la climatizzazione estiva: bisogna integrarlo con dei climatizzatori.

Riscaldamento a pavimento

Questo tipo di impianto di riscaldamento a bassa temperatura prevede che l’acqua calda scorra all’interno di una serie di tubature disposte all’interno del pavimento. Viene alimentato anche in questo caso da una caldaia che scalda l’acqua e la utilizza sia per il riscaldamento, sia per l’acqua sanitaria. Rispetto ai metodi più tradizionali questo tipo di impianto offre diversi vantaggi soprattutto dal punto di vista del risparmio energetico e del comfort. Lo svantaggio sta nel costo più alto rispetto agli altri impianti di riscaldamento.

Impianti di riscaldamento solari e geotermici

Se sei alla ricerca di un sistema di riscaldamento e climatizzazione per la tua casa le opzioni che puoi prendere in considerazione sono ugualmente numerose. Spesso l’ideale è gestirli separatamente scegliendo due tipi di impianto: uno per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria e l’altro per la climatizzazione degli ambienti. Gli impianti con pannelli solari in abbinamento alle pompe di calore geotermiche sono anch’essi una valida opzione da prendere in considerazione soprattutto se si è alla ricerca di soluzioni green.

Essere informati al meglio sulle varie opzioni disponibili nell’ambito degli impianti di riscaldamento domestico ti aiuterà sicuramente a fare la scelta giusta per la tua abitazione. Hai bisogno di maggiori informazioni? Contattaci adesso: ti risponderemo in pochissimo tempo!

Richiedi Informazioni!

"Riscaldamento domestico, la scelta di un nuovo impianto "

Voto: 5 su 5
di 1 votanti.

Voti Articolo


Torna Su